Tutto ciò che c’è da sapere sul Capodanno cinese

lanterne del capodanno cinese

Il capodanno cinese viene festeggiato da milioni di persone in tutto il mondo. E’ diverso dal nostro in quanto non cade in una data fissa: se noi siamo abituati a festeggiare sempre l’inizio dell’anno nuovo il 1 gennaio, nel calendario cinese la data può variare di circa un mese (dal 21 gennaio al 20 febbraio).

Il capodanno cinese è la festa più importante per i cinesi che infatti, in questo periodo, hanno anche sette giorni di vacanza. Questa festività è però celebrata anche in molti altri paesi dell’Estremo Oriente, tra i quali Corea, Mongolia, Singapore, Malesia, Nepal, Bhutan, Vietnam e Giappone.

INDICE

LA DATA
LA LEGGENDA
2019: L’ANNO DEL MAIALE
COME SI FESTEGGIA IL CAPODANNO CINESE
/ LA FESTA DELLE LANTERNE
/ LE TRADIZIONI
/ IL CIBO
CAPODANNO CINESE IN ITALIA
/ EVENTI A MILANO

        / EVENTI A ROMA

/ EVENTI A PRATO

/ EVENTI A CAGLIARI

/ EVENTI AD ENNA

/ EVENTI A NAPOLI

        / EVENTI A PADOVA

/ EVENTI A RAVENNA

/ EVENTI A TORINO

/ EVENTI A TRENTO

/ EVENTI A TRIESTE
CAPODANNO CINESE ALL’ESTERO
/ A NEW YORK

LA DATA

Capodanno cinese è in realtà la definizione occidentale per quella che in Cina viene chiamata la Festa di Primavera Capodanno lunare.
Ma qual è il motivo per il quale la data può subire una variazione così importante?

La spiegazione è che il calendario cinese si definisce lunisolare e come tale indica come inizio di ogni mese il novilunio: dipendendo dalla luna, i mesi (e di conseguenza il capodanno) possono subire una variazione di più o meno 29 giorni.

Il capodanno cinese deve coincidere infatti con la seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno: di conseguenza questa data, seguendo il calendario gregoriano, è tra il 21 gennaio e il 19 febbraio.

Al contrario del capodanno occidentale, le festività per quello cinese durano per due settimane. Il capodanno cinese, nel 2019, cadrà il 5 febbraio, dando inizio all’anno del maiale.

LA LEGGENDA

L’origine del Capodanno cinese risale ad una leggenda di un tempo lontano, nel quale viveva in Cina (negli abissi marini o in montagna) il mostro Nian che, una volta all’anno, usciva dal suo nascondiglio alla caccia di umani e di bambini in particolare. La leggenda narra il mostro aveva solo due punti deboli: il rosso ed i rumori forti.

Per questo motivo il rosso è diventato il colore del capodanno cinese e la tradizione prevede molte attività “rumorose”, come canti, balli, musica, fuochi d’artificio e petardi.

CAPODANNO CINESE 2019: ANNO DEL MAIALE

Nella tradizione cinese, ai diversi anni sono ciclicamente assegnati dodici differenti animali. La leggenda narra che questi animali (il topo, il bue, la tigre, il coniglio, il drago, il serpente, il cavallo, la capra, la scimmia, il gallo, il cane e il maiale) siano stati selezionati in quanto hanno risposto alla chiamata del Buddha.

Ognuno di questi animali, secondo l’astrologia cinese, ha delle caratteristiche particolari che influenzano in modo importante anche i tratti del carattere delle persone nate sotto il loro segno.

Per esempio, il 2019 sarà l’anno del Maiale, ultimo segno dello zodiaco cinese, che viene associato alle caratteristiche di gentilezza, accondiscendenza, generosità, coraggio ma anche di irascibilità. Come per ogni segno zodiacale anche quello del maiale viene associato ai 5 elementi fondamentali, per cui avremo il maiale di Legno, di Fuoco, di Terra, d’Oro e quello d’Acqua. Gli elementi collegano l’anno di nascita al segno dello zodiaco e influenzano le caratteristiche di una persona.

COME SI FESTEGGIA IL CAPODANNO CINESE

Il capodanno cinese ha tradizionalmente due dimensioni differenti – una familiare e una pubblica – con dei festeggiamenti che durano due settimane.

In famiglia si iniziano i festeggiamenti la vigilia, pulendo la casa (azione che vuole simbolicamente allontanare l’anno passato e fare posto alla fortuna per il quello che verrà), pregando il Buddha e organizzando una cena con i parenti più stretti.

Durante questa cena è usanza regalarsi tra i membri della famiglia delle buste rosse, che solitamente contengono denaro, petardi, vestiti nuovi e decorazioni.

Il giorno di capodanno, invece, la tradizione prevede che si vadano a visitare parenti e amici per farsi gli auguri di un anno fortunato.

Alla dimensione familiare si aggiunge quella pubblica e di svago: oltre alle iniziative pubbliche come mostre e feste, al capodanno cinese corrisponde anche il periodo di Chunyun, nel quale tradizionalmente si organizzano viaggi e vacanze.

LA FESTA DELLE LANTERNE

I festeggiamenti per il capodanno cinese si concludono con la Festa delle Lanterne, il quindicesimo giorno dopo l’inizio del nuovo anno.

Questa festa deve il suo nome in particolare alla tradizione di accendere lanterne, che vengono posizionate per le strade, nelle case e nei negozi: spesso alle lanterne sono attaccati degli indovinelli che i passanti possono risolvere. Il colore rosso delle lanterne è quello della felicità e le lanterne sono di buon augurio per un futuro luminoso.

In questo giorno vengono anche organizzate molte iniziative, mostre e attività, con spettacoli di acrobati sui trampoli, personaggi tradizionali cinesi ed esibizioni comiche.

Famosa in particolare la tradizione della Danza del Leone, con degli attori che muovono leoni di diverse dimensioni, danzando e saltando a ritmo di musica.

La scelta del Leone è simbolica, in quanto è un animale associato al coraggio e alla forza e quindi proteggerà le persone, offrendo loro felicità e sicurezza.

Questa festa è nota anche come festa Festa Yuanxiao, dal nome del piatto tipico (delle palline di riso con vari ripieni) che si mangia in questa occasione.

LE TRADIZIONI

Al capodanno cinese sono ovviamente associate molte tradizioni diverse, alcune le abbiamo già elencate nei paragrafi precedenti.

In questo periodo le città cinesi e i paesi si colorano di rosso, colore portafortuna. Rosse sono anche le buste (Hongbao) che vengono donate ai bambini e agli anziani e contengono denaro.

Le città si riempiono di feste e danze rituali per le strade e le famiglie vanno in visita di preghiera ai templi per ottenere benedizioni per il nuovo anno.

Anche in Cina esiste la tradizione di scoppiare petardi allo scoccare della mezzanotte per simboleggiare il passaggio da un anno all’altro.

IL CIBO

Anche le tradizioni legate al cibo tipico del capodanno cinese è strettamente legato alla simbologia e ai buoni auspici per il nuovo anno che deve iniziare.

A farla da protagonista è il pesce che si dice porti speranza e fortuna, in quanto la parola cinese somiglia a quella di “surplus, abbondanza”; non possono mancare anche i ravioli e gli involtini primavera, che portano ricchezza, i Tangyuan (palline dolci di riso) che simboleggiano una famiglia unita, gli spaghetti della longevità, il frutto della buona fortuna e il Niangao (torta di riso) che porta ad un miglioramento della condizione lavorativa.

CAPODANNO CINESE IN ITALIA

Anche in Italia, come in molti paesi del mondo, le comunità cinesi festeggiano in grande il capodanno, con sfilate e feste.

In particolare segnaliamo quelle di Milano, nella Chinatown di via Paolo Sarpi, Roma, al quartiere Esquilino, e Prato, città nella quale risiede la comunità cinese più numerosa d’Italia.

In tutte queste città dove la comunità cinese è molto numerosa verranno organizzate grandi sfilate, con carri e dragoni per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo, l’anno del maiale dodicesimo animale dello zodiaco.

Eventi a Milano

Sfilata allegorica

Alle 14.00 di domenica 10 febbraio da Piazza Gramsci centinaia di figuranti, travestiti da leoni e dragoni, inizieranno la sfilata che attraverserà la Chinatown di via Paolo Sarpi per giungere sino alla Fabbrica del Vapore. Una parata coloratissima, dove il rosso dominerà su tutti gli altri colori per spaventare il mostro Nian che secondo la leggenda esce dalla sua tana per attaccare i villaggi, una volta all’anno.

Via Montenapoleone – Mostra fotografica “Liu Bolin. Hiding in the Fashion Distric

Dal 3 al 10 febbraio, nelle boutique di via Montenapoleone 20 immagini dell’artista Liu Bolin, noto come “The invisible man”, verranno esposte al pubblico.

L’arte della calligrafia alla Biblioteca “Pietro Lincoln Cadioli” di Sesto San Giovanni

Martedì 19 febbraio, per la festa del Capodanno Cinese, l’Istituto Confucio dell’Università di Milano organizza un incontro dedicato all’arte della calligrafia. Un docente insegnerà ad adulti e bambini a scrivere alcuni caratteri cinesi e scoprire i “quattro tesori della calligrafia”. Per partecipare al laboratorio è d’obbligo l’iscrizione inviando una mail a: info.confucio@unimi.it e indicando nell’oggetto della mail “Laboratorio di calligrafia.

Eventi a Roma

Appuntamento in Piazza Vittorio Emanuele II dove il 9 e il 10 febbraio, per festeggiare l’anno del maiale,vi saranno incontri e spettacoli con esibizioni di arti marziali, danze tradizionali e non mancherà la parte dedicata alla cucina cinese ed alla scrittura. Al teatro Argentina si esibirà l’Opera di Pechino che suonerà la Turandot. In via Condotti, le boutique esporranno come a Milano le opere dell’artista Liu Bolin, in arte “The invisible man”.

Eventi a Prato

Il ricco programma inizia già il 3 febbraio alle ore 19 con uno spettacolo di danze e musiche, al Politeama Pratese, per salutare il vecchio anno e l’arrivo dell’anno del maiale, mentre il 4 febbraio alle ore 16,30 al Tempio Buddista PU HUA SI, in piazza della Gualchierina, risuoneranno i rintocchi rituali della campana del Tempio. La cerimonia inaugurale avrà inizio alle ore 10 del 14 febbraio in Piazza del Mercato Nuovo dove si terrà il concerto della pianista pratese Giulia Mazzoni a cui seguiranno spettacoli e danze sino a sera. Sempre in Piazza del Mercato si potranno ammirare le Lanterne Giganti che rappresenteranno monumenti della Cina Imperiale. Per il 15 febbraio è prevista la Cerimonia del matrimonio dell’Imperatore con danze e spettacolo, mentre sabato 16 e domenica 17 alle ore 10, con partenza dal Tempio Buddista PU HUA SI, vi saranno le sfilate del dragone. Maggiori informazioni e aggiornamenti sulle manifestazioni li trovate qui

Eventi a Cagliari

Sabato 2 febbraio alle ore 18.30 in piazza Yenne iniziano i festeggiamenti per il capodanno cinese con la sfilata in abiti tradizionali che si snoderà lungo le vie cittadine sino alla Manifattura Tabacchi. Nei giorni successivi si svolgeranno altri eventi, come la Cerimonia del the, la Danza del Dragone e del Leone, mostre fotografiche, incontri culinari e laboratori vari sino a venerdì 8 febbraio. Un programma dettagliato lo trovate qui

Eventi ad Enna

Domenica 10 febbraio presso Sicilia Outlet Village si festeggia il Capodanno Cinese. Un’ intera giornata ricca di eventi gratuiti dedicata all’arrivo dell’Anno del Maiale, secondo la tradizione cinese. Si inizia alle 11.00 con il Laboratorio di Calligrafia Cinese che proseguirà sino alle 19.00. Presso Ca’puccino alle 11.00, con la collaborazione dell’Istituto Confucio dell’Università Kore di Enna verrà allestita una cooking class per imparare a cucinare i tradizionali ravioli cinesi. Alle 12.00 la Danza del Dragone e del Leone (che verrà replicata più volte nel pomeriggio) e a seguire, dalle 12.30 sino al pomeriggio, sfilate di abiti tradizionali cinesi. Non mancherà la Cerimonia del the presso Ca’puccino alle 16.30; obbligatoria l’iscrizione presso l’Info Point (0935950040) per alcuni eventi. Sicilia Outlet Village si trova in Contrada Mandre Bianche SNC, Autostrada CT- PA,  Uscita Dittaino – 94011 Agira (En). Maggiori informazioni le trovate qui

Eventi a Napoli

Anche Napoli lunedì 4 febbraio (inizio alle 16:30 in piazza del Gesù) sarà colorata di rosso per festeggiare l’arrivo dell’anno del maiale con una manifestazione organizzata nel Centro Storico di Napoli dall’associazione culturale “Ciao Cina”. Alle 16:50  collegamento con la Cina per il conto alla rovescia. La cerimonia proseguirà sino a sera con la partecipazione del Coro Mulan, con danze e canzoni. Per maggiori info cliccate qui

Eventi a Padova

A Padova si vuole replicare il successo delle celebrazioni dello scorso anno per il capodanno cinese e l’Istituto Confucio all’Università di Padova organizza incontri per la divulgazione delle tradizioni culturali cinesi. Il 5 febbraio in collaborazione con l’Istituto Confucio di Venezia organizza eventi culturali e folkloristici all’aeroporto Marco Polo di Venezia (maggiori info qui). Nella sala Paladin di Palazzo Moroni venerdì 8 febbraio vi sarà un incontro con Adriano Màdaro  sui Segreti da svelare dell’archeologia Cinese”. Il 9 febbraio alle ore 15 inizia la sfilata della Danza del Drago e del Leone, con partenza da Palazzo Moroni con un percorso che si snoderà lungo le strade del Centro Storico di Padova per finire in Piazza Cavour.
Maggiori informazioni su Capodanno Cinese 2019

Eventi a Ravenna

Il Centro Culturale Italo-Cinese di Ravenna e l’A.S.D. Kung Fu Pak Hok Pai organizzano presso il Museo d’Arte della città di Ravenna l’evento “Cina in Citta” per festeggiare l’anno del MaialeDomenica 10 febbraio alle 14.30, si svolgerà una conferenza sulla lingua cinese curata da Wang Yunlong, cui seguirà la Danza del Leone ed esibizioni di Kung Fu, accompagnate dalle musiche tradizionali cinesi. Completerà la giornata un laboratorio di scrittura cinese.

Eventi a Torino

Nel mese di febbraio si festeggia il capodanno cinese anche a Torino con eventi e incontri organizzati dall’Associazione Nuova Generazione Italo-cinese (ANGI) con la collaborazione della Città di Torino e molti altri enti e associazioni. Per tutto il mese di febbraio vi sarà a Torino l’artista cinese Mai Lang, proveniente da Wenzhou, città di origine della gran parte della comunità cinese di Torino. Questo famoso artista viene descritto come un ricercatore delle memorie perdute, e realizzerà delle opere che si richiameranno ai monumenti simbolo della città di Torino, e che esporrà al suo rientro a Wenzhou allo scopo di far conoscere Torino. Non mancherà il 10 febbraio la Danza del Drago e del Leone all’Outlet Village Torino.  L’ultimo degli eventi sarà il 19 febbraio la Tavola Rotonda denominata “Raccontare Torino e Piemonte al popolo cinese”, un momento d’incontro che servirà ad favorire gli scambi tra la comunità cinese e quella piemontese. Maggiori informazioni sugli eventi e gli incontri con Mai Lang li trovate qui

Eventi a Trento

Il Capodanno Cinese arriva per la prima volta a Trento con vari incontri e spettacoli che culmineranno nella tradizionale Danza del Drago e del Leone che si svolgerà in piazza Dante alle 15.30 del 15 febbraio. Il Coordinamento Teatrale Trentino ed il Centro studi Martini, cureranno lo svolgimento degli eventi della giornata.

Eventi a Trieste

Alla “Grande Muraglia”, ristorante cinese in via Cellini 1E si festeggia a partire dalle 12:00 di domenica 27 gennaio  l’anno del maiale, con un pranzo rituale che si ispira alla tradizione del capodanno cinese. Un modo per conoscere meglio le antiche origini del calendario cinese ed avvicinarsi a un mondo così ricco di storie e leggende. Per prenotare: tel. 3425756089 oppure scrivere a info.nihaopanda@gmail.com

CAPODANNO CINESE ALL’ESTERO

In Cina e in molti Paesi orientali il Capodanno cinese si festeggia con grande seguito a Taiwan e Hong Kong, in Corea, Mongolia, Singapore, Malesia, Nepal, Bhutan, Vietnam, ma anche in Giappone. Nei paesi Occidentali si celebra in quelle città dove è presente una forte comunità cinese come New York o San Francisco.

Eventi a New York

Per celebrare l’evento il quartiere di Chinatown si colora di giallo e rosso. Anche l’Empire State Building, per il Capodanno Cinese, prende i colori della Cina. Saranno le 11 del mattino a New York quando in Cina sarà mezzanotte. Girando tra Mott Street, Bowery, East Broadway, Bayard Street, Elizabeth Street e Pell Street vi sembrerà di stare in una città cinese. Anche qui, lungo le vie di Manhattan viene rispettata la tradizione della Danza del Leone, con degli attori che muovono leoni di diverse dimensioni, danzando e saltando a ritmo di musica. Durante i festeggiamenti si susseguono parate con draghi, unicorni e leoni. A mezzanotte, a Roosevelt Park (tra Grand Street e Hester Street), potrete assistere ai
tradizionali e spettacolari fuochi d’artificio.

6 Commenti

  1. Marina Marelli

    Si festeggia anche a Mendrisio! Presso il Casinò!

  2. Daniele Pezzali

    Buongiorno Sigg, Vi scrivo perché sto presentando il mio libro “Da Via Paolo Sarpi all’Oriente” che parla sostanzialmente di Cina e mi piacerebbe tanto avere l’occasione di presentarlo anche durante la manifestazione del CNY.
    Sarei grato di essere contattato in privato: daniele.pezzali8@gmail.com
    per info: http://www.danielepezzali.com
    Cordiali saluti

  3. Laura

    Buongiorno Mina, le ho appena scritto un’email. A presto!

  4. mina

    Avrei bisogno di un riferimento ( anche in privato via mail ) dell’organizzatore del capodanno cinese.
    Grazie.

  5. Laura

    Salve Antonio, la data precisa della sfilata di febbraio 2019 non è ancora stata annunciata. Aggiorneremo questo articolo non appena verrà resa nota.

  6. antonio marco brillo

    Per cortesia si può sapere quale data è stata fissata
    per la sfilata allegorica dalle 14.00 di domenica ?? febbraio da Piazza Gramsci?
    Grazie
    Antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.