Capodanno nel Mondo

Ogni paese del mondo festeggia il Capodanno in base ai propri usi, costumi e tradizioni. In questa sezione troverete i nostri articoli dedicati all’ultimo anno in luoghi lontani, alcuni esotici, altri un po’ meno. Siete pronti per iniziare il viaggio? Prima di leggere i singoli post vi parliamo brevemente delle destinazioni più gettonate per il Capodanno nel mondo.

A Bangkok, la capitale della Thailandia, la notte del 31 dicembre una grande palla larga circa 2 metri scivola lungo un palo alto 266 metri sotto la folla festante. L’appuntamento è in prossimità dell’hotel Lebua, anche se lo spettacolo è visibile da vari punti della città. Ogni anno si radunano ben 500.000 persone che si danno la mano durante il conto alla rovescia, per poi ammirare gli spettacolari fuochi d’artificio oltre le rive del fiume Chao Phraya.

Città del Capo, in Sudafrica, si svolge il cosiddetto Secondo Capodanno il 2 gennaio. Questo era l’unico giorno in cui i padroni bianchi concedevano la libertà agli schiavi neri nel XIX secolo. Nella città si svolge una parata di 0ltre 80.000 persone con ombrelli, vestiti ed altri oggetti colorati e durante il percorso vengono offerti tipici prodotti artigianali e specialità culinarie sudafricane.

Da non perdere il Capodanno in Brasile lungo la bellissima spiaggia di Copacabana, lunga 4 chilometri e capace di ospitare addirittura due milioni di persone. I brasiliani portano offerte di rose rosse e gladioli bianchi a Yemanja, la dea delle acque, per chiedere fortuna e prosperità. Partono poi gli spettacolari fuochi d’artificio con concerti live e danze che si protraggono fino all’alba.

Negli Stati Uniti la festa più famosa ha luogo nella famosa piazza di Times Square di New York, dove ogni anno migliaia di turisti si radunano per assistere al “Ball Drop“. Si tratta di una palla di cristallo che scende lungo un’asta man mano che si avvicina la mezzanotte. Ad accompagnare il Ball Drop vi sono sempre concerti di artisti famosi. Per sapere tutto sul Capodanno a Times Square leggete qui. Per conoscere invece gli altri eventi in programma a New York date un’occhiata a questo post.

Infine, merita una menzione anche il Capodanno cinese che però si festeggia a febbraio o a gennaio, in quanto si basa sul calendario cinese che è diverso da quello nostro. Il Capodanno cinese è collegato ad un’antica leggenda, secondo la quale un mostro di nome Nian usciva dalla sua tana una volta all’anno per nutrirsi di uomini. Il mostro temeva solo i rumori forti ed il colore rosso, perciò è usanza sparare petardi e indossare qualcosa di rosso per un nuovo anno prospero e fortunato.